Due foglie di alloro posate sulle palpebre.

Forse sono rimasta ferma troppo tempo
come una fotografia sovraesposta
si perdono i dettagli
la luce ti acceca
sono io
come ero
come mi ero dimenticata di essere.

Cade la corteccia
Daphne fugge
dall’immobilità
corre
corre lontano nella foresta
il tuo sole non può più toccarmi
la tua luce non può più ferirmi.

ad

Ester Rossi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...