Poesia per spiegare quello che non capisco.

Sono così testarda
Da sopportare una congestione
per stare in terrazza a cercare le stelle cadenti,
mentre la luna piena illumina il cielo
a giorno
come se fosse il palco di un concerto pop.

Sono abbastanza saggia da credere
che fare l’amore sia come andare
in bicicletta,
non puoi dimenticarti come si fa
o almeno non puoi cadere.

Così resto sdraiata sul letto
mentre ti accarezzo la mano
nel buio senza luna della stanza
in cui tutto è iniziato tanti anni fa
quando avevo ancora un diario
su cui segnare compiti e compleanni.

Sono così incredibilmente romantica
che potrei paragonarti
a un piatto di spaghetti al pomodoro.

Ti immagino ridere, mentre ti dico così,
quel sorriso che mi toglie dieci anni
che ancora riesce a lasciarmi in una
microapnea di stupore
¬ perché gli spaghetti al pomodoro?
mi chiederesti
e io ti risponderei che gli spaghetti
ma anche le penne,
perché no, anche le farfalle,
sono un piatto semplice
di quelli che non ordineresti mai
al ristorante
ma che mangi sempre volentieri
a casa e puoi stare sicuro
che ti piaceranno sempre,
non puoi sbagliare, con gli spaghetti
al pomodoro.

E chissà se capiresti,
o se scuoteresti la testa ridendo,
prendendola per una delle mie stranezze.
Chissà se capiresti,
che si può voler bene anche a un piatto
di pasta
anche quando hai una congestione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...