In fondo sono solo rocce erose e gusci frantumati.

La sabbia la notte
cambia
diventa più morbida
diventa un letto su cui sedersi
e saltare
e fare le capriole.

La sabbia la mattina
la trovi nei capelli
tra le lenzuola
dentro il reggiseno
scrocchia tra i denti
come il muesli a colazione.

La notte le persone
sembrano più interessanti
delle loro storie
anche se mi dimentico le facce
i nomi
e il colore degli occhi.

Come lui che non conosco
che cammina affonda rimbalza
sulla sabbia vicino a me
e stende il giacchetto di pelle
come fosse una coperta di seta
per farmi sdraiare
per farmi muovere come le onde
mentre urlo più forte del mare
il cielo sempre meno zaffiro
dietro la sua testa
sempre più turchese.

La mattina le persone
tornano in casa all’alba in motorino
perdendo la sabbia sul pavimento
la coscienza sul divano
le speranze in riva al mare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...